lunedì 10 settembre 2012

MUSICA POP UP! Esperienze laboratoriali tra sperimentazione musicale e artistica

Nell'intento di promuovere e diffondere le buone pratiche, riceviamo e pubblichiamo con piacere il report del lavoro del centro estivo presso la scuola "De Gasperi" in zona Montesacro a Roma. Gli operatori sono stati un maestro di musica molto attivo e appassionato, Luca Schettini, e Giulia Proietti, giovane ludotecaria con la passione per i giocattoli artigianali costruiti con materiali di recupero. 

Giulia ci ha raccontato le attività di questo centro estivo molto particolare, capace di armonizzare musica e arti visive. Ecco la sua esperienza:

"Alla scuola De Gasperi in zona Montesacro a Roma, la giornata è iniziata con una lezione musicale in cui i bambini, guidati dal maestro Luca hanno imparato a conoscere e riconoscere, suonando, diversi strumenti: dalle maracas ai legnetti, dai tamburelli e djambè ai vari strumenti a barre quali metallofoni, xilofoni e glockenspiel. I bambini hanno poi imparato una canzone-filastrocca su un drago trasparente e le sue avventure che è stata poi trasportata in disegni in una sorta di storyboard della filastrocca.
Le attività proposte, ognuna diversa dall'altra, hanno visto una fruttuosa alternanza di musica e arti visive.
Un altro laboratorio, stavolta da me proposto, ha preso spunto dalla corrente del Cubismo. Dopo aver presentato ai bambini l'opera di Pablo Picasso, osservando delle immagini di strumenti musicali a fiato, hanno rappresentato lo strumento che più li ha colpiti su cartoncino, scomponendolo in più pezzi per poi fissarlo su un supporto rigido poi decorato a piacimento.
Un laboratorio che ha riscosso successo e interesse tra i bambini è stato quello degli strumenti a fiato pop-up: sono state costruite scene tridimensionali in cui apparivano sassofoni, corni francese, oboe, flauti...
Quest'attività ha previsto un tempo un po' più lungo rispetto alle altre in quanto il lavoro era più complesso, ma i bambini hanno partecipato attivamente, divertendosi e portando a casa il lavoro dopo aver scattato una foto ricordo.
In tutti i lavori sono stati utilizzati cartoncini colorati, pennarelli e colla. Per le le decorazioni i bambini erano liberi di scegliere tra materiali diversi quali stoffe, cotone, rafia e corda. Per il resto è bastata la loro fantasia.
Esperienza interessante e formativa dal punto di vista sia professionale che personale, che ha dato occasione a tutto il gruppo (bambini e noi insegnanti) di crescere. Con Luca, l'obiettivo principale era di dare delle basi ai bambini per imparare ad esprimersi liberamente a livello artistico e musicale e come i bambini ci hanno confermato con i fatti, posso affermare che lo scopo è stato raggiunto"

Questa l'esperienza di Giulia, che potete contattare via mail scrivendo a:
giulia_proietti23@alice.it o curiosare sulla sua pagina Flickr
Per contattare Luca Schettini, scrivere a:
luca.schettini@tiscali.it  
 

Nessun commento:

Posta un commento