lunedì 6 agosto 2018

BIBLIOGRAFIE DA VIAGGIO - un post lungo tutta l'estate

Viaggi e libri: un binomio che apre un'infinità di interpretazioni, letture, incastri, percorsi possibili... Considerando poi che il mondo stesso può esser letto come un libro e che leggendo si posson fare viaggi indimenticabili... Ma insomma veniamo a noi: in vista delle vacanze estive, abbiamo raccolto consigli e segnalazioni da pezzettini di Cartastraccia sparsi in giro per il mondo e composto delle mini-bibliografie da viaggio. Si tratta di romanzi, albi illustrati, libri senza parole, fumetti, libri app e riviste che invitano all'osservazione, all'esplorazione, all'avventura e alla scoperta. Abbiamo suddiviso queste proposte in piccole bibliografie visive, da scaricare, condividere e portare con sé. Pubblicheremo via via le immagini su Facebook, Instagram e, in alta risoluzione, in questo post del blog. I percorsi che proponiamo sono composti di 9 libri ognuno (3x3, ché l'occhio vuole la sua parte!), ma ciò che Walter Benjamin diceva del racconto vale anche per le bibliografie (e le biblioteche): non ne esiste alcuna a cui non si possa porre la domanda sulla sua continuazione. Quindi integrate pure nei commenti, via messaggio in bottiglia o piccione viaggiatore con tutte le segnalazioni e i consigli che volete! 

***

1. Cominciamo con una selezione di 9 libri di grandi autori del passato che sono stati ristampati dopo anni o ancora disponibili in libreria grazie alla lungimiranza di piccoli e grandi editori.



R. Briggs, Babbo Natale va in vacanza, Rizzoli 2014
P. Carpi, Il sentiero segreto, Il Castoro 2011
R. Charlip, Fortunatamente, orecchio acerbo 2010
J. Crocket, Spiaggia magica, orecchio acerbo 2013
L. Lionni, Guizzino, Babalibri 2013
G. Rodari, I viaggi di Giovannino Perdigiorno, Einaudi 2013
M. Sasek, Questa non è una pietra, Quodlibet 2018
M. Sasek, Questo è il mondo: il grand tour intorno al pianeta di un illustratore d’eccezione, Rizzoli 2015
Dr. Seuss, Oh quante cose vedrai, Mondadori 2016


***

2. La seconda bibliografia è dedicata a 9 libri e app per esplorare e scoprire in lungo e largo.




David Wiesner’s spot! Houghton Mifflin Harcourt, 2015 (app)
A. Demois; V. Godeau, La grande traversata, L’Ippocampo 2014
G. Duprat, Il libro delle terre immaginate, L’Ippocampo 2009
M. Hanford, Dov’è Wally? Travel collection, L’Ippocampo 2013
A. Mizielinska; D. Mizielinski, Mappe: un atlante per viaggiare tra terra, mari e culture del mondo, Electa Kids 2016
A. Mizielinska; D. Mizielinski, Sottacqua sottoterra: palombari, pesci, sottomarini, relitti e altri misteri nelle profondità del mare: tane, gallerie, pozzi, radici, fossili e altri segreti nelle viscere della terra, Electa 2015
C. Perrin, Au même instant, sur la terre, Rue du monde 2011
O. Konnecke, Il grande libro del mondo, Babalibri 2014
A. Mitgutsch, Un giorno nella vita di tutti i giorni, Gallucci 2016
D. Wiesner, Flotsam, Clarion Books 2006




***


3La terza bibliografia propone 9 prime storie, scelte tra grandi classici e novità d'eccezione, che parlano di avventure, esplorazioni e scoperte...c'è perfino un viaggio sulla luna!

A. Albert, Papà sulla luna, Babalibri 2015
B. Alemagna, Un grande giorno di niente, Topipittori 2016
M. Barnett, Sam e Dave scavano una buca, Terre di mezzo 2015
A. Callias, L’île aux chiens, Albin Michel 2014
J. Fardell, Ti mangio!, Il castoro 2012
Y. Kasano, Una passeggiata nel cielo, Babalibri 2015
S. Lee, L’onda, Corraini 2008
A. Sanna, Fiume lento: un viaggio lungo il Po, Rizzoli 2013
Spider, Lola, orecchio acerbo 2011


***


4Ed ecco la quarta minibibliografia di viaggio, dedicata ancora alle prime storie: altri nove titoli scelti tra le migliori novità editoriali degli ultimi anni.

B. Alemagna, Un Leone a Parigi, Donzelli 2009
Blexbolex, Vacanze, orecchio acerbo 2018
M. Celia, Chiuso per ferie, Topipittori 2006
M. Chiesa, Migrando, orecchio acerbo 2010
J. Donaldson, La chiocciolina e la balena, EL 2008
M. Dubuc, Le vacanze degli animali, orecchio acerbo 2016
S. Mattiangeli; V. Nikolova, In spiaggia, Topipittori 2018
A. Riccioni; V. Facchini, Mare matto, Lapis 2016
F. Sanna, Il viaggio, Emme edizioni 2016


***


5. Arriviamo ora ai piccolissimi: libri e app da portare in vacanza per le prime esplorazioni:

Altan, Sulla spiaggia, EL 2014
Axel Scheffler’s flip flap safari, Nosy Crow 2014 (app) [se non trovi immagine di copertina ovvero “icona” SECONDO me va bene anche una schermata qualsiasi del gioco]
N. Choux, Il mare, Gallucci 2014
X. Deneux, Al mercato, La margherita 2014
Double double, And Then Story Designers, 2013 (app)
Forme in gioco, Minibombo 2014 (app) - <http://www.minibombo.it/giochiamo_con/forme-in-gioco/> (minisito)
E. Nava, Che meraviglia!, Lapis 2005
A. Sol, C’est les vacances! Mon imagier, Éditions de la bagnole 2012
Petting zoo by Christoph Niemann, Fox and Sheep GmbH, 2013 (app)


***

6. L'estate, è tempo di quotidiani stropicciati ma soprattutto di riviste dense e gustose, per grandi e piccoli, ecco le nostre segnalazioni, cartacee, app e online:



«La Leche!», 2018, n. 9
«Andersen», Speciale: la montagna e l’immaginario, 2018, n. 354
«Gigi: il giornale dei giovani lettori», https://ilgiornaledeigiovanilettori.wordpress.com/
«Hamelin», Figure in movimento: immagini e letture nell'era digitale = Picture on the move: reading pictures in the digital age, 2018, n. 45
«Il blog del Pepeverde: la rivista di letture e letterature per ragazzi», http://www.ilblogdelpepeverde.it/
«La Ricerca», Corpi intelligenti: la ginnastica a scuola: pedaogia, scienza, cultura, 2018, n. 14
«Pimpa: app rivista», Franco Cosimo Panini, 2014
«The Passenger: per esploratori del mondo», Islanda, Iperborea, 2018, n. 1
«Timbuktu: iPad magazine for children», Timbuktu Inc. 2013



***

7. Romanzi, albi illustrati, fumetti per ragazzi: 


A. Greder, L’isola: una storia di tutti i giorni, Orecchio acerbo 2007
E. Ibbotson, Lady Agata e i tanto abominevoli yeti gentili, Salani 2016
S. Margery, Le avventure di Bianca e Bernie, Mondadori 2008
F. Nilsson, L’isola dei bambini rapiti, Feltrinelli Kids 2017
B. Pitzorno, Re Mida ha le orecchie d’asino, Mondadori 2012
B. Pitzorno, Polissena del porcello, Oscar Junior 2012
S. Tan, L’approdo, Elliot 2008
R. Telgemeier, Sorelle, Il Castoro 2015
J. Wegwlius, La leggenda di Sally Jones, orecchio acerbo 2017

***


8. Bibliografia per young adult libri, classici, fumetti online sempre a portata di mano!



C. Barker, La casa degli anni scomparsi, Bur 2017
A. Chambers, Quando eravamo in tre, Bur 2004
C. Donner, Lettere dal mare, Einaudi ragazzi 2010
L. Ghetti, To be continued, <http://tobecontinuedcomic.com/homepage>.
P. Horvath, La stagione delle conserve, Piemme 2016
Wu Ming 4, Il piccolo regno: una storia d’estate, Bompiani 2016
S. Menetti, Tokyo, <https://www.mammaiuto.it/tokyo-partenza/>
D. Morosinotto, Il rinomato catalogo Walker & Dawn, Mondadori 2016
Nuke, I diari della Nuke, < https://www.mammaiuto.it/manuale-pratico-per-scappare-di-casa-a-29-anni/>

***


9. Salutiamo l'estate con l'ultima bibliografia da viaggio. Libri e app per cimentarsi nelle più varie attività!




M. Bellei, ABC dei sassi. Osserva, immagina, disegna, scrivi, Fatatrac 2015
Chomp by Christoph Niemann, Fox and Sheep GmbH, 2017 (app)
Drawimal, Yatatoy, 2018 (app)
P. Estellon, Mon album de photos à dessiner et à colorier, Panama 2007
R. Henriques, Mare, La Nuova Frontiera 2014
S. Mulazzani; Spider, Il libro incompleto, orecchio acerbo 2017
F. Novaro; S. Olivari; C. Martinod, Il trasloco del giardino, Topipittori 2018
R. Papetti; S. Tedioli, La lumaca era nell’orto: idee per fare della lentezza un modo di giocare, Fulmino edizioni 2014
K. Smith, Diventare un esploratore, Corraini 2011

martedì 24 luglio 2018

Si è concluso il progetto ***L'ora di lettura, Classici e novità da non perdere prima degli otto anni***


Sabato 14 luglio alla biblioteca Penazzato c'è stato l'ultimo incontro de ***L'ora di lettura. Classici e novità da non perdere prima degli otto anni***  un progetto che si è svolto nell'arco di tutto l'anno scolastico in sei biblioteche, ideato da noi in collaborazione con Biblioteche di Roma e AIB e sostenuto grazie ai fondi dell'Otto per mille valdese.

Abbiamo complessivamente svolto da novembre a luglio in 6 Biblioteche di Roma 160 letture, frequentate da 1500 bambini, 1200 adulti, letto orientativamente 300 titoli di 46 case editrici (Actes sud, Ape junior, Babalibri, Beisler editore, Bohem Press, Camelozampa,  Canicola, Carthusia, Clichy, Il castello, Il castoro, Corraini, DE Agostini, Donzelli, Electa, Edizioni EL, Emme Edizioni, Einaudi, Equilibri, Fatatrac, Franco Cosimo Panini, Gallucci, Giunti, Kalandraka, La margherita, Lapis,  L'ippocampo, Il leone verde, Logos,  Minibombo, Mondadori, Nordsud, Orecchio Acerbo, Quodlibet, Rizzoli, Salani, Settenove, Giannino Stoppani, Sinnos Topipittori, Terre di mezzo, Valentina Edizioni,  Vanvere Edizioni, Zoolibri).

Ringraziamo in primo luogo tutti i bambini che hanno partecipato e i loro familiari, le biblioteche  Centrale Ragazzi, Goffredo Mameli, Nelson Mandela, Vaccheria Nardi, Villa Leopardi e Penazzato che ci hanno accolto, i bibliotecari, volontari e tirocinanti che hanno coadiuvato le nostre attività spesso in maniera puntuale e creativa (come alla Biblioteca Vaccheria Nardi, dove le nostre letture sono state di continuo documentate e ricordate all'utenza attraverso una massiccia presenza sui social network).

Ringraziamo ovviamente chi ha reso possibile un anno di letture in sei biblioteche, un'occasione continuativa e capillare che da anni mancava: la tavola valdese che nel 2017 ha sostenuto circa 705 progetti in Italia e 304 progetti all'estero.

Cogliamo l'occasione per ricordare che se avete partecipato o partecipate agli incontri de ***L'ora di lettura*** vi invitiamo a compilare questo questionario in forma anonima: vi prenderà un minuto di tempo ma è per noi un contributo prezioso. Precisiamo che il questionario è per gli utenti, per i bibliotecari ne arriverà uno ad hoc dopo l'estate. 

***Compila il questionario***

Dopo l'estate pubblicheremo anche una bibliografia di tutti i libri letti durante le letture che troverete nel catalogo di Biblioteche di Roma.













mercoledì 11 luglio 2018

GIOCHIAMO E LEGGIAMO AL NIDO 2018 Secondo incontro per operatori del centro diurno il Nido d’ape



Martedì 3 luglio 2018 c’è stato il secondo incontro per operatori e volontari del centro diurno l’Accoglienza ONLUS, centro per l'infanzia che favorisce i nuclei familiari che vivono in situazioni di difficoltà economica o sociale. Questi incontri sono all’interno del progetto guidato da Mission Bambini  "Servizi 0-6: passaporto per il futuro"  selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. 




Il grande tavolo, che nel primo appuntamento ci aveva ispirato un sereno senso di condivisione, oggi per l’occasione si è trasformato in un terreno di esplorazione e scoperta: colori a dita, acquerelli, fogli, cartoncini, pigmenti colorati, colla vinilica, una grande bacinella d’acqua, spugne, ciotole e ciotoline di ogni forma e dimensione, farina, lenticchie, pastina, lana, stoffa colorata, bastoncini di legno e sabbia vera.
Lo stupore di chi entra si fa subito percepire e, tra chi osserva diffidente e chi non resiste dall’avvicinarsi, la curiosità sale e la voglia di mettersi in gioco anche.
Infatti, se il primo appuntamento è stato dedicato specificatamente alla lettura ad alta voce, a strategie e strumenti su come riconoscere i libri più adatti per bambini dai 0 ai 3 anni, questo secondo incontro vede invece protagonista lo sviluppo del bambino nella prima infanzia, le sue scoperte e l’affermazione di sé.
Infatti, proprio in questa fondamentale fase, che Piaget definì senso-motoria, i bambini iniziano ad interagire e relazionarsi con il mondo che li circonda attraverso i propri sensi, incrementando esponenzialmente le proprie abilità. 

Un primo tempo è stato dedicato a raccogliere dubbi e riflessioni sul primo incontro e sul lavoro e la lettura nell’asilo in questo mese. 
Emerge da molti il timore del confronto con lettori esperti che collaborano con la struttura, capaci di animare un libro quasi come fossero attori, stregando il pubblico di bambini. Così, leggere sembra difficile, l’insicurezza aumenta e quando si trova difficoltà poi nel gestire un gruppo di bambini piccoli e con una ridotta capacità di attenzione non è cosa rara che ci si senta di “non essere capaci”.
Il nostro consiglio è quello di scegliere sempre con attenzione i libri da proporre, un buon libro con la semplice mediazione del lettore è già capace di attirare i bambini, di porre l’attenzione sull’età degli ascoltatori evitando testi troppo lunghi o storie troppo complesse, ed infine di conoscere bene un libro prima di proporlo, provandone più volte la lettura ad alta voce.

Prima di tuffarci nel mondo espressivo e di iniziare a giocare, abbiamo voluto coinvolgere tutti in una sperimentazione di consapevolezza: scoprire un chicco di uvetta come se fosse un misterioso oggetto arrivato da Marte ed esplorarlo attraverso i nostri sensi.
Così, come un bambino che conosce qualcosa per la prima volta, lo abbiamo osservato, annusato, schiacciato ed infine gustato, scoprendo quanto ci sia da scoprire, se poniamo un’attenzione aperta, anche in una cosa apparentemente così semplice.
Questo ha fatto riflettere alcune volontarie su quanto i bambini utilizzino effettivamente la bocca per conoscere le cose, leccando e mordendo qualsiasi oggetto (o a volte persone). 

Dopo una breve condivisione sull’esperienza nella seconda parte dell’incontro abbiamo voluto lasciare volontarie ed operatrici libere di scoprire i materiali preparati per loro sul tavolo e di esprimersi seguendo il proprio istinto e la curiosità.
Abbiamo chiesto loro di affidarsi al loro bambino interiore e di pensare alle modalità che i bambini del centro diurno attivano tutti i giorni. 

In un’atmosfera calma e rilassata, per venti minuti ci siamo fatti guidare da una musica tenue e da colori e sensazioni.
Meravigliate della loro capacità di affidarsi ad un materiale così sensoriale e di tornare bambine abbiamo condiviso emozioni e riflessioni.
Dopo un’iniziale timore, tutte si sono lasciate coinvolgere mettendosi in gioco pur con gusti e preferenze personali.
Quello che sembra colpire maggiormente è la varietà di attività e stimoli che è possibile proporre ai bambini di questa fascia d’età, anche con materiali semplici, partendo dal travaso, accolto come una vera e propria rivelazione da sperimentare al più presto nel nido.
Permettere ai bambini di scoprire diversi supporti, diverso materiale, di esplorare contrasti in un’ottica attenta al processo di conoscenza in atto piuttosto che al risultato è un accrescimento fondamentale.

L’ultima parte dell’incontro è dedicata più nello specifico alle fasi ed alle tappe di sviluppo dei bambini dai 6 mesi ai 3 anni.
Per farlo abbiamo pensato di proporre anche in questo caso un piccolo gioco in cui posizionare le abilità su dei cartelloni suddivisi in 6-12 mesi, 12-18 mesi, 18-24 mesi, 2-3 anni.
È stato bello lasciare che le partecipanti si confrontassero insieme sulle loro idee, riportando esempi concreti e riflettendo sullo sviluppo, spesso molto diverso da individuo ad individuo anche secondo la propria esperienza, e che si meravigliassero per la quantità di scoperte ed abilità conquistate in questi passaggi chiave.

Speriamo che quanto sperimentato oggi possa essere da stimolo nel loro lavoro quotidiano con i bambini dell’asilo, ricordandosi l’importanza dell’esplorazione, e che gli permetta di comprendere meglio l’altro nei suoi bisogni e nelle sue peculiarità.

Bibliografia:
De Blasi, V., Introduzione alla psicologia dello sviluppo, Aracne, 2009
Della Cagnoletta, M., Arte terapia. La prospettiva psicodinamica, Carocci, 2010


Sitografia: