sabato 10 agosto 2013

SEGNALAZIONI: Tipitondi, graphic novel per bambini a partire dagli 8 anni

Cartastraccia segnala a genitori, bibliotecari, operatori e piccoli lettori la collana Tipitondi della casa editrice  TUNUE' dedicata interamente a bambini a partire dagli 8 anni, ragazzi e young adults.
Tunuè è una casa editrice specializzata in graphic novel e saggistica intorno a nuovi media e in particolare al linguaggio del fumetto.


I volumi TIPITONDI sono ariosi, dagli angoli smussati, diversi per storie, personaggi e stili grafici ma tutti con le stesse ambizioni: risvegliare la curiosità, superare conflitti e confini, promuovere la contaminazione, l’apertura, il rispetto.


La collana Tipitondi comprende sia classici della letteratura per ragazzi, riproposti in una veste grafica originale, sia graphic novel originali.
La mescolanza tra classici e storie nuove è una scelta ponderata e voluta, poiché il nuovo può avere la profondità del classico e il classico la freschezza del nuovo – somiglianze che i giovani lettori riescono sempre a cogliere, perché naturalmente sentono che un classico non ha mai finito di dire quel che ha da dire.

Al progetto editoriale è inoltre associato un blog, www.Tipitondi.com che, nato come spazio web dedicato alla collana, si sta gradualmente trasformando in un punto di raccolta di storie, testimonianze, riflessioni e suggestioni che si ricollegano al mondo del fumetto e della letteratura per ragazzi ma che soprattutto conservano l'entusiasmo, la curiosità e la voglia di fare che sono propri dei giovani lettori. Inoltre, dal 2010 la casa editrice si è impegnata nella formazione con i corsi di TunuèLAB, trovate tutte le informazioni su questi prestigiosi corsi qui.
Dall’esperienza della casa editrice nel 2010 è nato il TunuéLab: fucina multidisciplinare che ha l’obiettivo di costruire uno spazio creativo che sia una dimensione di confronto e di crescita aperta a chiunque voglia dar voce alla propria passione, affinarla, imparando l’abc e le tecniche più avanzate di diversi campi grazie allo scambio con addetti ai lavori che sono riusciti a fare del loro talento una professione. - See more at: http://www.tunue.com/chi-siamo/#sthash.0d9ItPo5.dpuf

La collana Tipitondi al momento comprende:
Octave, l’integrale di David Chauvel e Alfred, storia di un bambino che odia il mare ma diventa amico fedele di alcuni dei suoi abitanti.
Tom Sawyer di Jean-Luc Istin e i fratelli Akita.
Fiato sospeso di Silvia Vecchini e Sualzo, l’avventura di una ragazzina che attraversa l’adolescenza con coraggio e voglia di mettersi alla prova.
La notte dei giocattoli di Dacia Maraini e Gud, la battaglia di una bambina e dei suoi giocattoli contro la prepotenza e l’ingiustizia.
Il mago di Oz di David Chauvel e Enrique Fernández.
Il giro del mondo in 80 giorni di Loïc Dauvillier e Aude Soleilhac.
Oltre il muro di Pierre Paquet e Tony Sandoval, il brusco, doloroso passaggio di un ragazzino all’età adulta. 
Il piccolo Pierre, storie disordinate di Corrado Mastantuono e Stefano Intini, vita quotidiana di un bambino alle prese con il suo irrequieto diavoletto custode.
Aurore di Enrique Fernández, la fiaba di una bambina alla ricerca di una risposta alle domande: Chi sono? Da dove vengo? Dove vado?
La memoria dell’acqua di Mathieu Reynès e Valérie Vernay, un romanzo di formazione che vede come protagonisti un’adolescente, un vecchio guardiano del faro e il mare.
Viola giramondo di Teresa Radice e Stefano Turconi, i viaggi di una ragazzina al seguito del circo di famiglia, attraverso le bellezze del mondo e le contraddizioni dell’adolescenza [in uscita a ottobre 2013].
 
Vi avevamo già parlato di Fiato sospeso, che  ha vinto il Premio Orbil Balloon 2013 assegnato dall’Associazione Librerie Indipendenti Ragazzi e il Premio Boscarato 2012 come miglior fumetto per bambini e ragazzi al Treviso Comic Book Festival; è stato spunto di incontri animati dagli autori Silvia Vecchini e Sualzo, di un lungo workshop in cui due classi quinte, con la supervisione di Sonia Basilico, Ottomani Laboratori e la Biblioteca di Riccione, hanno realizzato il bellissimo cortometraggio Crescere è un tuffo, nonché di un laboratorio emotivo-relazionale, Imparo a stare con gli altri, guidato dalla psicologa Susanna Bergamaschi presso una scuola media per conto del Centro Armonia Onlus. Per saperne di più e leggere l'intervista a Sonia, clicca qui.



1 commento:

  1. Ottima segnalazione:) Un solo miglioramento casa editrice Tunué:)

    RispondiElimina