domenica 31 marzo 2013

Letture Cartastraccia della settimana e un consiglio di lettura: "Cosas que pasan" di Isol

Questa settimana Cartastraccia vi aspetta con le letture a alta voce martedì 2 aprile, ore 17.30 (attenzione: si torna all'orario primaverile!) presso la Biblioteca Villa Leopardi (Mun. II) per letture di albi illustrati per ridere, tremare e guardare le figure.


Il consiglio di lettura di questa settimana è dedicato alla mitica Isol, scrittrice e illustratice argentina che quest'anno ha vinto l' Astrid Lindgren Memorial Award, il maggiore premio per la letteratura per l'infanzia e per ragazzi al mondo. L'annuncio del vincitore è stato trasmesso martedì scorso in diretta dalla Svezia alla Children's Book Fair di Bologna, dove come ogni anno eravamo in trasferta Cartastraccia...


Questa la motivazione della giuria:


Nei propri libri illustrati, Isol esprime il punto di vista dei bambini. Le sue 
immagini vibrano di energia e sentimenti vividi. Attraverso una tavolozza sobria e soluzioni figurative sempre innovative, amplia la prospettiva tradizionale e ridefinisce i confini del libro illustrato. Partendo dallo sguardo trasparente che i bambini rivolgono al mondo, risponde alle loro domande con espressioni decise e argomentazioni aperte. Sa affrontare, con leggerezza e umorismo liberatorio, anche gli aspetti più oscuri dell’esistenza.







Alla fiera, nello stand del Messico, paese nel quale Isol ha  cominciato a pubblicare i suoi albi illustrati, ci siamo letteralmente divorate i libri dell'artista che ancora non sono usciti in Italia.

Uno dei nostri preferiti, entrato a far parte della piccola biblioteca Cartastraccia, è Cosas que pasan (Cose che succedono)pubblicato per la prima volta nel 1998 dalla casa editrice messicana Fondo de Cultura Económica.

Il desiderio della piccola protagonista è semplicemente desiderare senza freni e non importa cosa: avere i capelli lisci, un cavallo per andare a scuola al galoppo, essere forte come un albero e cantare come un uccellino... E invece niente da fare.








Finchè non le appare un genio congratulandosi: sono tante le cose desiderate dalla bambina che le è concessa la possibilità di ottenere UNA di esse. Il problema è che, nell'ansia di scegliere male, la bambina sceglie TUTTO! E purtroppo questa parola non c'è nel catalogo dei desideri del genio. Il tempo è scaduto e il Genio affibbia d'ufficio alla bambina la prima cosa che trova: un coniglio grigio.

Ma non fa niente, basta sorridere e continuare a sognare, del resto sono cosas que pasan...


Isol, nome d'arte di Marisol Misenta, è creatrice di libri illustrati fumettista, pittrice, grafica, poetessa, cantante e compositrice.
Nata nel 1972 a Buenos Aires, studia Belle Arti e fa le sue prime esperienze come fumettista, auto-pubblicandosi sulle fanzine che cominciavano a diffondersi all'epoca in Argentina e lavorando in seguito per alcuni quotidiani argentini.


La svolta è nel 1996 quando partecipa con il suo primo albo illustrato, Vida de perros, a un concorso per illustratori in Messico. Tra i membri della giuria c'è Daniel Goldin, direttore della casa editrice Fondo de Cultura Económica, che rimane incantato dal libro e da il via alla pluriennale collaborazione tra l'artista e la casa editrice.
Oggi Isol è considerata una delle migliori autrici di albi illustrati dell'America latina.




I libri di Isol pubblicati in Italia, tutti dalla casa editrice Logos, sono: Il palloncino, La bella Griselda, Notturno e Che sorpresa!
Per un panorama completo della sua produzione leggete l'articolo pubblicato sul sito dell'Astrid Lindgren Memorial Award.
Noi ne avevamo già parlato qui e qui.
Visitate anche il blog di Isol, in cui scrive di voler dedicare il premio ai genitori "ispiratori e incoraggiatori di tanto gioco tra matite, storie e canzoni".










Nessun commento:

Posta un commento