venerdì 10 gennaio 2014

LEGGERE PER LEGGERE/5 I momenti della lettura

F. Casorati, ragazza sul tappeto rosso, 1912
Goodnight room. 
Goodnight moon. 
Goodnight cow jumping over the moon. 
Goodnight light, and the red balloon.

Ognuno ha il proprio momento e i proprio luoghi per leggere, chi nelle pausa pranzo, nascosto tra gli scaffali della biblioteca in cui lavora, chi la mattina in autobus, chi...al bagno.
Un post dedicato alle famiglie che desiderano crescere lettori, in cui si scoprirà che un consiglio che teniamo a condividere è creare dei momenti magici di lettura, l'abitudine a conservare uno spazio tutto per sè, in compagnia dell'adulto o solitario. 

Molti genitori cercano di rendere il momento delle letture un rito affettivo e ci raccontano di letture condivise durante i pasti (da far inorridire le buone maniere!!!), prima del pisolino pomeridiamo, moltissimi la sera, per dare la buonanotte alla giornata passata prima dei sogni della notte.

Per tanti lettori adulti, la sera è quel filo che collega alle abitudini d'infanzia, uno spazio tutto per sè che esaurisce gli affanni del giorno, e che prepara alla notte: il momento in cui si lascia da parte la giornata, per immergersi nel prezioso tempo della lettura, le storie, il sonno. Tanti di questi lettori, hanno cominciato a leggere nel lettone con la mamma, e hanno imparato a attendere e godersi quel momento...al punto che è un'abitudine che non hanno mai perso per strada.

Tanti libri accompagnano i piccolissimi al momento della buonanotte, un classico intramontabile è M. WISE BROWN, C. HURD, Goodnight Moon, pubblicato per la prima volta nel 1947 negli Stati Uniti e ancora oggi in catalogo di Harper Collins, da cui la filastrocca che apre questo post. 

Un libro a doppio taglio che ci sentiamo di consigliare come indispensabile in ogni nascente biblioteca (di recente ripubblicato da Mondadori) è Tre piccoli gufi, di Martin Waddel e Patrick Benson: la notturna storia di tre piccoli gufi, Sara, Bruno e Tobia che si svegliano senza la mamma. Il libro tocca corde delicate, eppure la doppia pagina in cui mamma gufo plana verso i suoi tre piccoli ripaga abbondantemente quella minuta paura di essere stati abbandonati: "e lei tornò. Soffice e silenziosa..."

Un libro sul rito di andare a dormire in compagnia delle storie è stato pubblicato da Editoriale Scienza in collaborazione con Nati per Leggere: Vado a dormire, di Pippa Goodhart e Brita Granstrom.

Un libro super coccoloso e pisoloso per darsi la buonanotte che consigliamo a partire dai 2 anni di età è Il grande libro dei pisolini, di G. ZOBOLI e S. MULAZZANI, Topipittori.

Le altre puntate della rubrica Leggere per Leggere, dedicate a temi come la lettura da piccolissimi, la questione di genere, posture e altro le trovate qui

Nessun commento:

Posta un commento