giovedì 6 ottobre 2011

LA FIABA Un tentativo di approccio

Se un papà, mettiamo, una sera inventa una storia per far contenta la sua bambina e poi per tante sere la racconta di nuovo cambiandola ogni volta un po' perché le piaccia sempre di più...
Se poi quella bambina diventa grande e le nasce, mettiamo, un bambino e una sera gli racconta quella storia del suo papà, e anche le sere dopo, e ogni volta cambia un po' perché gli piaccia sempre di più...
E se poi a questo bambino quando diventa grande nascono dei bambini eccetera eccetera sicché a quel punto, e anche prima, nessuno sa più com'era la storia in principio...

(P. Carpi, Il papà mangione e altre storie dei miei bambini, Garzanti 1993) 

Senza pretese di esaustività per un mondo, quello della fiaba, dai confini illimitati e di per sè impossibili da contenere in una bibliografia, troverete qui alcuni dei principali riferimenti imprescindibili e qualche consiglio di lettura.

Bibliografia di base:

I. Calvino, Le fiabe italiane (di cui consiglio l'introduzione per capire i parametri e il lavoro di selezione e adattamento compiuto su un patrimonio dinamico e inestricabile)

G. Rodari, L'enciclopedia della fiaba (una buona raccolta di fiabe da tutto il mondo adattate per l'infanzia)

Grimm, Fiabe del focolare

AA. VV., Antiche fiabe russe

H. C. Andersen, Fiabe

Le Mille e una notte, a c. di F. Gabrieli
(di cui consiglio vivamente l'introduzione per approcciare la complessità di un qualsiasi patrimonio fiabesco)

Yeats, Fiabe irlandesi

Briggs, Fiabe popolari inglesi

Testi critici selezionati tra il patrimonio di Villa Leopardi:

B. Bettelheim, Il mondo incantato. Uso, importanza e significati psicoanalitici delle fiabe, Feltrinelli 2002

M. Bernardi, Infanzia e fiaba, Bononia University Press 2007

A. Mari, U. Kindi, Il Bosco. Miti leggende e fiabe, Mondadori 1989

V. Propp, Le radici storiche dei racconti di fate, Bollati Boringhieri 1998

V. Propp, Morfologia della fiaba, Piccola Biblioteca Einaudi 1988

B. Solinas Dongh, La fiaba come racconto, Mondadori 1993

J. Zipes, Chi ha paura dei fratelli Grimm? Le fiabe e l'arte della sovversione, Mondadori 2006

Consigli di lettura (fiabe e "storie" di cui ho avuto un ottimo riscontro):

A. Gaussel, Contes à croquer, Syros 2009

P. Gary-Para, Contes à jouer du chapeau, Syros 2009

T. Gordiyenko, I cavalieri di Re Lev e altre fiabe dall'Ucraina, Sinnos 2010
(di cui articolo interessante su Culture del Mondo)

S. Gallo e C. Ghiras,  Lo spaventa-draghi e altre storie della Romania, Sinnos 2007

Kipling, Storie proprio così, Donzelli 2010 (illustrato con stupende stampe a colori da May ANGELI)

Kipling, I libri della giungla, Einaudi i Millenni 1998 

G. Rodari, A sbagliar le storie, Emme 2003

R. Dahl, Versi Perversi, Salani 1993

B. Munari, Cappuccetto Rosso, Verde, Giallo, Blu e Bianco, Einaudi ragazzi 1993




Queste bibliografie di orientamento sono gli strumenti del laboratorio permanente 
"Mettici la voce", un luogo di incontro e confronto sulla lettura a alta voce. 
Gli appuntamenti si tengono a Roma una volta al mese. 

Per maggiori informazioni e per ricevere i materiali raccolti fin'ora scrivi a straccialacarta@gmail.com o vedi:












Nessun commento:

Posta un commento