martedì 30 agosto 2011

Suona la campanella!

Sarà perché non mi è mai pesato andare a scuola, ho sempre amato quel'odore settembrino di cartella, fichi e diario nuovo di zecca; i quaderni immacolati e i libri freschi di stampa, la pizza bianca nella tasca dello zaino ma soprattutto i compagni di classe da sommergere di racconti delle vacanze e nuovi progetti di sovversione scolastica...
dai pulcini che iniziano la loro avventura nella scuola ai ragazzi del liceo, auguriamo a tutti un buon inizio di anno scolastico con una poesia di Gianni Rodari
Il primo giorno di scuolai
Suona la campanella
scopa scopa la bidella,
viene il bidello ad aprire il portone,
viene il maestro dalla stazione
viene la mamma, o scolaretto,
a tirarti giù dal letto...
Viene il sole nella stanza:
su, è finita la vacanza.
Metti la penna nell'astuccio,
l'assorbente nel quadernuccio,
fa la punta alla matita
e corri a scrivere la tua vita.
Scrivi bene, senza fretta
ogni giorno una paginetta.
Scrivi parole diritte e chiare:
Amore, lottare, lavorare.


...e qualche libro che ha accompagnato i rientri a scuola della mia infanzia:

G. Maldini, La mia seconda prima, Edizioni E. Elle, 1994 (9-10 anni): è il seguito del magnifico Io e mia sorella vero libro cult! Diario illustrato di una ragazzina di 11 anni.
A. Nanetti, Rosaroserose, Einaudi Ragazzi 1994 (10-12 anni)
e ovviamente...B. Pitzorno, Ascolta il mio cuore! (9-12 anni)

...e qualche libro da ridere:
Sempé-Goscinny, Le Petit Nicolas (storie ora raccolte da donzelli)
F. Simon, Rico la peste (collana tradotta in Italia da Mondadori) (dai 6 anni)

...dalla mitica coppia Willis-Ross: Je déteste l'école, un piccolo libretto nella collezione Folio Cadet della Gallimard da portare di nascosto in tasca a scuola! (purtroppo non tradotto in italiano) (da 6 anni)

Anche Christian Merveille, cantastorie compositore e scrittore belga ha composto una filastrocca di inizio anno scolastico:

C'est la rentrée
Cartable nouveau,
Joli manteau.
Livres, cahiers
Et beau plumier ...
Cloche a sonné,
Un gros baiser,
Il faut y aller :
C'est la rentrée !



Nessun commento:

Posta un commento